Italia: Riaprono i confini regionali

04.06.2020

Italia: Riaprono i confini regionali

 l’Italia nuovamente “unita”, dal 3.giugno

Dopo all’incirca tre mesi di lockdown, l’Italia torna “unita” e gli italiani nuovamente liberi di muoversi all’interno del proprio Paese. E’ scattata infatti dalla mezzanotte di oggi la riapertura dei confini regionali che mette (quasi) il punto fine alle limitazioni negli spostamenti. “Si torna con la mobilità tra le regioni, oggi sembra una conquista se si pensa alle condizioni di qualche mese fa. Ce l’abbiamo fatta con il sacrificio di tutti, ricordando che lo dobbiamo fare sapendo che il virus convive con noi” ha commentato il ministro degli Affari regionali, Francesco Boccia.
Nessuna condizione per gli spostamenti, ma, come ribadito dal Ministro, “poi è giusto che ogni presidente di regione rafforzi i propri sistemi di controllo e di prevenzione sanitaria“. Al di là delle restrizioni in vigore per tutti – divieto di assembramento, mantenimento della distanza interpersonale e uso della mascherina nei luoghi chiusi – ogni Regione potrà infatti agire autonomamente, decidendo attraverso quale strumento aumentare o migliorare i controlli.
Con 37,5°C, non sarà consentito l’accesso a bordo del treno
Alcune novità, inoltre, riguarderanno gli spostamenti via treno, con il decreto firmato dal ministro dei Trasporti Paola De Micheli, che aggiorna le linee guida per l’informazione agli utenti e le modalità organizzative per il contenimento della diffusione del Coronavirus allegate al Dpcm del 17 maggio, con cui diventerà obbligatoria – tramite ingressi dedicati nelle stazioni – la misurazione della febbre per chi viaggia con l’Alta Velocità o con gli Intercity: in caso la temperatura dovesse superare i 37,5°C, non sarà consentito l’accesso a bordo del treno.

Fonte:TriesteAllNews